domenica 14 dicembre 2008

La via attraverso il Velo



Il velo della nebbia, porta sui mondi, che separa ciò è reale da ciò che esiste solo nei mondi sottili, ciò che vive ora e ciò che vive sempre.
E io cammino, scendendo nel ventre oscuro della Terra, seguendo l'eco dei miei passi nella nebbia, in attesa che il velo si sollevi.
La discesa è iniziata. Lo vedo nel mio quotidiano. E io sto soffrendo e spesso sono arrabbiata! Ma è questo scendere. Porto tra le mani la lanterna della consapevolezza e mi inoltro nel profondo del Bosco, fino alla Grotta.
Tutto questo esiste dentro di me e negarlo sarebbe sciocco, metterlo da parte da codardi.
Meglio guardarlo in faccia, non posso fingere che non esiste perché "non dovrebbe".
E intanto il tempo trascorre anche senza di me.
Tanto vale che io lo assecondi e lo percorra.

2 commenti:

  1. Ohhhh, credo di aver intrattenuto con la signora del bosco una lunga conversazione proprio ieri.... ma forse sbaglio... se così fosse, non possoc he esser felice di aver trovato un luogo così bello....

    Un abbraccio...
    Argante, la Dama dei cigni di ghiaccio..

    RispondiElimina
  2. ebbene sì, eccomi, stanata... Ciao dolcissima fatina d'argento!

    RispondiElimina