domenica 15 febbraio 2015

L'attesa della luce

Si sta dileguando l'oscurità, la luce nuova che avanza apre il cielo e la terra, all'azzurro intenerito della primavera e allo spuntare dei bucaneve.
Il soffio della Vergine Fanciulla, Brigid, Signora Triplice di luce, fuoco e calore, ci sta chiamando per partecipare ancora a questa inesausta creazione che prosegue, giorno dopo giorno, dall'inizio del tempo.
Soffia nel nostro cuore, nella nostra mente, aprici alla bellezza, pulisci ciò che ci rallenta, guidaci con la tua danza nell'andare gioioso della vita che rinasce.


mercoledì 11 febbraio 2015

Brigid, Signora del Risveglio

Nell'oscurità calda e materna
del ventre della terra,
Tu attendi, Signora.
La luce nuova,
il canto degli uccelli quando ancora nell'aria s'avverte il gelo,
il raggio di sole che intiepidisce con passione il volto rugoso del suolo,
tutto ti chiama a tornare,
candida Signora del Latte e degli agnelli,
del Risveglio e del germoglio,
Colei che dona il soffio vitale a un mondo dormiente,
Brigid,
Fanciulla ardente d'ispirazione,
fuoco di forgia e di poesia,
ventre gonfio di vita,
Madre e Sorella, Saggia portatrice di doni.


martedì 10 febbraio 2015

I passi del ritorno

Sono i più faticosi, come gli ultimi di un lungo peregrinare; sono i più duri, perché la stanchezza morde anima e muscoli; sono i migliori, perché la meta è il fine del viaggio e il viaggio è un inesausto andare verso il fuoco finale.
I passi del ritorno.
Sto tornando a casa, nella mia vera casa, quella in cui da anni mi dibatto come se fossi in trappola solo perché devo rendere conto a troppi attorno a me cui temo di far male dicendo la verità.
Ora so che la miglior scelta è il silenzio, che ognuno creda ciò che vuole e io continuerò a camminare.
Ho spazzato i pavimenti e pulito le finestre, ho acceso il fuoco e preso un libro, ho lasciato che la luna scendesse a illuminarmi il viso e che il sole si posasse sulle mie labbra, in questa mia casa, nella Dimora della Signora del Bosco.
Sono tornata.