mercoledì 21 dicembre 2016

YULETIDE

 
E' giunto quieto nel silenzio della notte il tempo benedetto del riposo, dell'attesa, della bellezza contmplativa.
E' la notte più lunga del giorno, da oggi la luce comincia a crescere, il Sole bambino ritorna a carezzare il volto della Terra dopo essere emerso dal suo fecondo oscuro benedetto grembo di Madre e Signora.
Che siano un tripudio di verde, di oro e di rosso le nostre case, di lucine minuscole come volo di fate, di canti gioiosi alla Signora dell'Inverno, chiamatela come il vostro cuore vi suggerisce, Ella che sola dispone della nostra vita e del nostro tempo.
Siano benedetti gli animali che dormono nel quieto tepore delle tane, quelli che vagano nel bosco, quelli che vivono con noi, il Signore delle Foreste, il Custode del Bosco, Cernunnos, il grande Sciamano, li protegga e li moltiplichi sotto lo sguardo paziente e fecondo della Dea.
Venite, danziamo con silenziose orme sulla terra dormiente, sostenute dal nostro canto che irrompe per un istante nella quiete custodita da Angerona, Invernale Signora del Silenzio.
La Ruota d'Argento ha compiuto un altro giro nel cielo, la splendente Arianhrod indica la Via, lasciandoci padroni delle nostre scelte.
 
Felice Solstizio
 
Happy Yuletide